Venerdì 16 dicembre alle 19.45 la trasmissione Meteoweekend condotta su Telefriuli da Marco Virgilio, dedicherà una puntata di un’ora al fondamentale ruolo svolto dal Soccorso Alpino del Friuli Venezia Giulia (CNSAS FVG) negli ambiti di competenza su terreni impervi e in quota.

Vi prenderanno parte Sergio Buricelli (vice presidente Servizio Regionale CNSAS FVG), Giulio Trillò (Responsabile del servizio di Elisoccorso Regionale), Roberto Antonini (delegato speleologico del Servizio Regionale CNSAS FVG), Sandro Miorini (delegato alpino del Servizio Regionale CNSAS FVG), Simone Marcuzzi (vice delegato alpino del Servizio Regionale CNSAS FVG, istruttore nazionale cinofilo e componente gruppo nazionale sviluppo progetti di cartografia e sistemi per la gestione degli interventi ricerca persone dispersi) ed un rappresentante della Protezione Civile regionale. Durante la puntata verrà fornito un quadro complessivo dell’attività svolta dal CNSAS dalla nascita ad oggi con riferimento alla sua evoluzione, alle leggi che ne regolamentano le attività, alla sua articolazione e operatività con un occhio di riguardo ai rapporti di collaborazione transfrontalieri. Verranno portati a conoscenza alcuni degli interventi più significativi effettuati in regione, ma anche a livello nazionale (Amatrice) e internazionale (in Baviera e Veliko Sbrego) dal CNSAS FVG attraverso accurata documentazione video e fotografica. Verrà rimarcata inoltre l’alta specializzazione dei tecnici operativi, come nel caso del settore speleologico, cinofilo e della ricerca di persone disperse, fiori all’occhiello del CNSAS a livello nazionale da trent’anni a questa parte.
Il CNSAS opera in stretta connessione con il personale sanitario del 118 e con la Protezione Civile in caso di grandi calamità e si appoggia, durante le operazioni che lo richiedono, all’elicottero di entrambe le strutture, avendo garanzia di copertura continua nelle ore diurne. Il CNSAS è il perno essenziale di un “sistema integrato (CNSAS - 118 - Protezione Civile) che da anni opera sul territorio sfruttando una risorsa, quella del volontariato, disponibile h24 con passione e spirito di solidarietà, altamente specializzata e lavorando in sinergia con eccellenze nell'ambito del soccorso, quello sanitario e di protezione civile” (Sergio Buricelli)”. E' di questi giorni la notizia della Giunta regionale, nella persona dell’assessore regionale alla Protezione Civile Paolo Panontin, che annuncia l’obiettivo di predisporre nel 2017 una legge regionale organica che disciplini il soccorso nelle zone montane e impervie “riconoscendo e promuovendo l'attività già svolta dal Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS)”. Un riconoscimento ufficiale e importante di una volontà si strutturare in modo sempre più efficiente un sistema già ben rodato. Melania Lunazzi

C.N.S.A.S. Servizio Regionale Friuli Venezia Giulia - C.P. 19, 33010 Osoppo (UD) C.F. 93008660305 - ..:: Layout dk2011 ::..